Complicazioni dopo operazione per torsione

Rispondi alla domanda
Categoria:
0
0

Salve. Purtroppo vi scrivo in un momento di immensa tristezza. Ma vorrei il vostro parere. Il mio amato siberian husky, di 12 anni e mezzo, hachi, ha avuto la torsione dello stomaco il 22 settembre. Il tutto deve essere successo in non più di tre quattro ore, tra le 20.00 e le 23.00. Preoccupata, alle 23.30 lo portiamo in clinica. Radiografia immediata, stomaco in torsione avanzata. Si fanno le 02.00, arriva il chirurgo, e lo operano. Lui nel frattempo era ancora in piedi, debole, ma vigile. Non piangeva, camminava da solo da una stanza all’altra della clinica. Dopo ore di attesa, mi dicono che l’operazione è andata bene. Hachi si era svegliato. Fatta anche la gastropessi, non c’era stato bisogno di togliere la milza né altre parti in necrosi. Il giorno dopo andiamo a trovare il mio amore, e lui era già sulle sue zampe. Faceva pipi e cacca. Un po’ stonato ma vivo. Lo tengono 4 giorni ricoverato. Al secondo giorno di ricovero iniziano a dargli da mangiare. Il primo giorno divora tutto, ha tanto appetito. Poi inizia a fare capricci. Allora ci invitano a dare qualcosa di più appetitoso in nostra presenza , pur sempre umido e leggero. Pesce bianco bollito e se lo divora. Dopo 4 giorni di ricovero ci dicono che Hachi può essere dimesso. Terapia antibiotica e antinfiammatoria, fermenti lattici e integratori kcmega3 (per tenere a bada lieve insufficienza renale che aveva da anni) . Quando lo hanno dimesso, le analisi del sangue erano tutte sballate, in particolare ematocrito basso e albumine molto basse. Ci hanno detto che purtroppo la torsione altera tutti gli organi quindi le analisi erano sì sballate, ma coerentemente a quello che aveva avuto. bisognava vedere che non ci fossero danni da riperfusione e tenerlo sotto controllo e vedere se tutto tornava a funzionare come si deve. È stato a casa 5 giorni. In questi 5 giorni lui è stato benissimo. Vitale, giocherellone. Ha mangiato più o meno volentieri. Le pillole lo disturbavano un po. Ma faceva cacca e pipi regolarmente. Unica cosa, il vomito. 2-3 volte al giorno. La clinica mi aveva detto di vedere come andava, che se aumentava gli avrebbero somministrato un anti nausea, e nel caso avrebbero anticipato il controllo. Ma che se hachi era attivo, e non sembrava letargico o dolorante, non dovevo preoccuparmi. Lui è stato l’amore di sempre a casa. Poi all’improvviso, la sera del 1 ottobre in poche ore tutti è cambiato. È diventato letargico, non ha fatto le feste. Al momento di andare giù a fare i bisogni, nella seconda rampa di scale (abitiamo al primo piano) ha guaito, e ha vomitato e fatto pipi nel portone. Allora l’ho riportato immediatamente in clinica. Si fanno di nuovo le 02.00 di notte e mi sento che siamo di nuovi punti e a capo. Ecografia e radiografia a loro detta non evidenziava nulla di sbagliato. Eppure passando la mano sull’addome superiore, lui piangeva. In macchina nel tragitto io sapevo che stava male, si era fatto la cacca addosso e non riusciva più a camminare x il dolore. Non aveva fatto così nemmeno il giorno della torsione. Decidono di tenerlo per la notte. Evidentemente non devono aver fatto altro che monitorarlo. Perché la mattina alle 8 mi chiamano per dirmi che si era aggravato e avevano dovuto mettergli l’ossigeno perché le mucose erano diventate cianotiche. Scappo in clinica per vederlo, nel tragitto mi chiama il chirurgo e mi dice che l’unica cosa che può fare x lui è riaprire e vedere se è in corso necrosi di qualcosa o fare una lavanda in caso di peritonite. Gli do l’ok, lui mi dice che devo firmare, dopo dieci minuti dalla telefonata sono da loro. Ma appena entrata in clinica mi dicono di correre perché il mio bambino se ne sta andando e lo stanno rianimando. Purtroppo il mio Hachiko dolce, l’amore più puro della nostra casa, non cel’ha fatta! E la mattina alle 09.53 del 2 ottobre è volato in paradiso. Io vi racconto questo perché sono tremendamente addolorata.. Vorrei capire cosa è successo, perché dopo così tanti giorni dall’operazione all’improvviso è andato via!! Dagli esami del sangue alla dimissione la cosa principale che li preoccupava erano albumine basse e alcuni valori del pancreas. Le complicazioni della torsione possono manifestarsi anche dopo così tanti giorni dall’operazione? Abbiamo sbagliato noi qualcosa? Può essersi fatto male in qualche modo?

Marked as spam
Pubblicato da Valy (Domanda: 1, Risposta: 0)
Domanda del Novembre 8, 2023 10:55 pm
18 views
-1
Private answer

Buongiorno,
purtroppo rispondere alle sue domande non è semplice non avendo gestito/seguito il caso clinico, dalla sua descrizione sembra che sia stato fatto tutto nella maniera adeguata. Purtroppo delle complicanze post-operatorie possono esserci, per motivi differenti, anche a distanza di qualche giorno, in particolare in un paziente anziano con qualche altra patologia sottostante. L'unico modo per avere più informazioni sulla causa del decesso eventualmente sarebbe potuto essere quello di sottoporre Hachi ad autopsia. Mi dispiace davvero molto per la sua perdita. Quello spero la consoli è la consapevolezza che per Hachi è stato fatto tutto il possibile.
Cordiali saluti a lei e alla sua famiglia e un pensiero ad Hachi.

Marked as spam
Pubblicato da Dott.sa Isabella de Vera d'Aragona (Domanda: 0, Risposta: 21)
Risposta da Novembre 13, 2023 1:39 pm

Scrivi la tua risposta

Attach YouTube/Vimeo clip putting the URL in brackets: [https://youtu.be/Zkdf3kaso]